++ 30% di sconto sulle piante in vaso – CODICE: “DIF30” – Ultimo giorno oggi! ++

Filtro

Categorie prodotto +

Caratteristiche

Coltivazione

Condizioni di illuminazione

Migliore stagione

Dionaea - Caratteristiche +

    Drosera – Caratteristiche +

      Pinguicula – Caratteristiche +

        Sarracenia – Caratteristiche +

        Nepenthes – Caratteristiche +

          Per principianti e collezionisti

          Accesso a varietà rare

          Spedizione veloce

          Rispettoso dell’ambiente

          Sarracenia

          Sebbene molto diverse per forma e dimensioni, Sarracenia e Dionaea muscipula condividono lo stesso habitat naturale e richiedono cure molto simili…

          Home » Negozio » Sarracenia

          Visualizzazione di 1-28 di 29 risultati

          Le Sarracena più votate

          • Sarracenia special offer

            Sarracenia special offer

            40.00250.00 *

            Sarracenia special offer è un assortimento di 10, 30, 50 o 100 piante carnivore. Il tutto con uno sconto di oltre il 50%. Un’offerta da non perdere per ampliare la tua collezione di Sarracenia. Include vari ibridi e specie etichettate e scelte da noi all’interno del genere Sarracenia. Con questa offerta non è possibile scegliere il tipo di ibrido/specie di Sarracenia.

            EsauritoCaricando Fatto
            Aggiungi alla Wishlist
          • gift-card-200

            Gift Card 200

            200.00 *

            La Gift Card Diflora è l’idea perfetta per un regalo, lascia la libertà di scegliere le piante che più piacciono all’interno del sito di Diflora.

          • Pinguicula cyclosectaDionaea Wholesale

            Pinguicula cyclosecta (piccola) [ingrosso]

            Pinguicula cyclosecta è una pianta insettivora perenne a rosetta originaria dello stato di Nuevo León in Messico. I bordi delle foglie possono essere sfumati di viola-bluastro e, in piena luce, l’intera foglia può essere di questo colore.

            ScegliCaricando Fatto
            Aggiungi alla Wishlist
          • Gift Card 100

            Gift Card 100

            100.00 *

            La Gift Card Diflora è l’idea perfetta per un regalo, lascia la libertà di scegliere le piante che più piacciono all’interno del sito di Diflora.

          • DormienzaDionaea muscipula "GJ Maratchi"Dionaea muscipula GJ Maratchi

            Dionaea muscipula “GJ Maratchi”

            70.00100.00 *

            Dionaea muscipula “GJ Maratchi” è una famosa cultivar prostrata, con grandi trappole di colore verde-rosso e denti sottili. Distintiva e accattivante.

            Aggiungi al carrello
            Aggiungi alla Wishlist
          • DormienzaDionaea muscipula "Autokrator"Dionaea muscipula Autokrator

            Dionaea muscipula “Autokrator”

            70.00100.00 *

            Dionaea muscipula “Autokrator”: trappole rare e mutate; foglie variabili con trappola specchiata, multipla e deforme. Una pianta unica per i collezionisti!

            Aggiungi al carrello
            Aggiungi alla Wishlist
          • Ketotsuchi

            Ketotsuchi

            8.2099.61 *

            Akadama letteralmente significa “Terreno a palle rosse” ed è un’argilla di origine vulcanica raccolta alla profondità di 3 metri dal sottosuolo di foreste di Cryptomerie in Giappone. L’Akadama viene raccolta e asciugata, riscaldata per rimuovere organismi e parassiti e polverizzata in diverse grandezze.

             

            Aggiungi al carrello
            Aggiungi alla Wishlist
          • In offerta! Mega Box

            Mega Box

            90.00 *

            Mega Box offre una selezione variegata per chi vuole ampliare la propria collezione di piante carnivore o per chi vuole fare un regalo speciale.

          • DormienzaDionaea muscipula "GJ Hellcat"Dionaea muscipula "GJ Hellcat"

            Dionaea muscipula “GJ Hellcat”

            80.00 *

            Dionaea muscipula “GJ Hellcat” è una cultivar prostrata molto famosa selezionata da Green Jaws per le sue caratteristiche uniche. Presenta grandi trappole a forma di fagiolo, allungate e ricurve, simili alla ‘Alien’. La caratteristica distintiva risiede nella forma dei denti della trappola, che, nelle piante mature, sono più irregolari nella lunghezza e nello spessore e sono orientati verso l’interno della trappola.

            EsauritoCaricando Fatto
            Aggiungi alla Wishlist
          • DormienzaDionaea muscipula GhostDionaea muscipula "King Henry"

            Dionaea muscipula “Ghost”

            5 su 5
            60.0080.00 *

            Dionaea muscipula “Ghost” è una particolare pianta in cui la trappola si sbianca col tempo, al punto da diventare quasi totalmente bianca.

            Aggiungi al carrello
            Aggiungi alla Wishlist

          Come coltivare Sarracenia

          Sebbene molto diverse per forma e dimensioni, Sarracenia e Dionaea muscipula condividono lo stesso habitat naturale e richiedono cure molto simili. Fortunatamente, molte delle regole viste per Dionaea muscipula si applicano anche a queste bellissime piante carnivore con una trappola molto particolare che a prima vista può ricordare una “tromba”. Le foglie carnivore della Sarracenia sono chiamate “ascidi”, che in alcune specie possono superare il metro di altezza. Nel punto più lontano dell’ascidio e lontano dal rizoma si trovano il peristoma e l’opercolo, che differiscono per forma e colore a seconda delle varie specie di Sarracenia. Sarracenia è una pianta carnivora appartenente alla famiglia delle Sarraceniaceae (di cui fanno parte anche i generi Heliamphora e Darlingtonia) ed è originaria della fascia sud-orientale degli Stati Uniti, dal Texas alla Carolina del Sud. Vive nelle torbiere, pianure torbose “allagate” costantemente impregnate di acqua piovana.

          Qual è il tipo di luce solare migliore per la crescita e la salute della Sarracenia?

          Sarracenia ama il pieno sole tutto l’anno! È possibile ombreggiarla leggermente nei mesi estivi più caldi per evitare temperature eccessive che possono bloccare la crescita della pianta. Tuttavia, la Sarracenia è molto meno sensibile al calore rispetto a Dionaea muscipula.

          Come annaffiare la Sarracenia?

          Nel sottovaso in cui cresce la pianta devono essere sempre presenti 3-4 cm di acqua distillata o piovana. In alternativa, sono adatte tutte le acque che hanno un contenuto di sali minerali estremamente basso. Ad esempio, per tutte le acque di condensa (condizionatore d’aria, deumidificatore) la conducibilità dell’acqua deve avere un valore inferiore a 50 microsiemens.

          Perché?

          Le torbiere sono ecosistemi con un fondo impermeabile, per lo più argilloso, che non permette all’acqua piovana di penetrare negli strati inferiori. Il risultato è un terreno perennemente intriso d’acqua che deriva dalla condensazione del vapore acqueo atmosferico, naturalmente privo di sali minerali.

          I sali minerali, invece, si trovano comunemente nell’acqua dolce e nelle nostre falde acquifere e derivano dalla dissoluzione dei calcari che compongono le rocce e che finiscono nelle acque di fiumi e laghi. La Sarracenia si è adattata a crescere in un ambiente privo di sali minerali derivati dall’acqua, in particolare di carbonati, che a lungo andare alzerebbero il pH del substrato, danneggiando irrimediabilmente la pianta.

          La Sarracenia ama i ristagni d’acqua. Nel sottovaso sono sempre presenti 3-4 cm di acqua distillata, anche in inverno (anche se gela). Questo per imitare fedelmente l’ambiente naturalmente limaccioso in cui vivono.

          Quale substrato utilizzare per la Sarracenia?

          50% torba di sfagno pura, 50% perlite

          Perché?

          La Sarracenia non tollera i nutrienti. Evitiamo le torbe a pH neutro o ammendate con azoto, spesso presenti nei terricci per acidofile. La torba deve essere pura. La perlite è un substrato inerte che aiuta ad aerare il substrato. In natura, ovviamente, non esiste, ma la coltivazione forzata in piccoli volumi (i nostri vasi) richiede un adattamento per aumentare la durata del substrato costantemente umido.

          ATTENZIONE: non respirate la polvere di perlite non protetta; idratatela adeguatamente prima di maneggiarla; è una polvere molto fine e dannosa per i nostri polmoni!

          Come curare la Sarracenia in inverno?

          Sarracenia è una pianta da esterno, anche nei mesi più freddi!

          Perché?

          Si è evoluta per crescere in un clima temperato con estati calde e inverni freddi. Tollera anche temperature sotto lo zero per periodi prolungati se, durante il giorno, il substrato può scongelarsi e la pianta può assorbire correttamente l’acqua.

          Cosa succede durante l’inverno?

          Alla fine dell’autunno le foglie si seccano. Sarracenia infatti immagazzina energia in un fusto sotterraneo chiamato rizoma, di colore bianco e lascia morire la maggior parte della parte aerea con l’arrivo del freddo.

          NON ABBIATE PAURA.

          È normale. La pianta sta bene e va idratata con qualche centimetro di acqua distillata nel sottovaso come sempre, nella stessa posizione estiva all’aperto. In primavera, con l’aumento delle temperature e delle ore di luce, la parte aerea germoglierà di nuovo e la pianta ricomincerà a vegetare.

          Cosa fare in primavera?

          In primavera le temperature aumentano, così come le ore di luce disponibili. Questi stimoli sono percepiti dalla pianta come l’inizio di una nuova stagione di crescita.

          Il risveglio della Sarracenia è caratterizzato dalla crescita dei fiori. In apparenza, il fiore emerge dal rizoma come una piccola palla (immediatamente riconoscibile rispetto alle foglie in formazione, che sono invece piatte e sottili).

          A differenza della Dionaea muscipula, il fiore della Sarracenia è a dir poco spettacolare. Tagliandolo, si guadagna il vigore dell’ascidio, che inizierà a crescere subito dopo il fiore, ma si perde sicuramente uno spettacolo insolito: ogni fiore ha una propria tonalità di colore, un proprio odore e un proprio portamento.

          La decisione spetta a voi!

          Se volete godere appieno di tutta la bellezza di questa fantastica pianta carnivora, vi consiglio di lasciarla fiorire.

          Se, invece, volete spingere al massimo la produzione di ascidi, allora potete tagliare il fiore con un comune paio di forbici non appena raggiunge i 3-4 cm di altezza.

          Per principianti e collezionisti

          Accesso a varietà rare e insolite

          Sostenibile e rispettoso dell’ambiente

          Spedizione internazionale veloce

          preloader